Pranzo del PRIMO MAGGIO al Ristorante la Scala di Cagliari

Il primo maggio di ogni anno Cagliari rinnova il voto a Sant’Efisio, il Santo Martire che, secondo la tradizione, avrebbe salvato la città dalla peste.

Godetevi la Festa di Sant’Efisio, al pranzo del primo maggio ci pensiamo noi, prenotate il vostro tavolo nella splendida ed elegante cornice del Sardegna Hotel di Cagliari.

La nostra proposta prevede l’aperitivo di benvenuto, tre antipasti, due primi piatti, secondocontorno e dessert serviti nel nostro Ristorante La Scala, dove potrete gustare le prelibate pietanze mediterranee e locali, preparate dall’Executive Chef Santiago Vasquez e il suo Staff, con servizio al tavolo, riservato per Voi e i Vostri Amici.

Per i vostri BAMBINI è prevista l’AREA KIDS, adiacente il ristorante e visibile dalla sala, dove possono svagarsi, e un Menù a loro dedicato.

La tariffe del Pranzo del primo maggio sono differenziate per adulti (42€ per persona, acque minerali e soft drink inclusi), bambini e infanti (piatti a partire da 6€), ma potrete anche scegliere i Vostri piatti preferiti dal raffinato Menù à la carte, dove trionfano la genuinità e la freschezza degli ingredienti, con una cucina di alta qualità che si ispira ai profumi e ai sapori delle stagioni.

Ti trovi a Cagliari in occasione di Sant’Efisio?

Scopri il menù del pranzo del primo maggio del Ristorante la Scala. Vai al menù, clicca qui!!

Se volete vivere pienamente questi giorni di festa e siete interessati anche al PERNOTTAMENTO, scoprite le nostre vantaggiose tariffe che includono una ricca prima colazione a Buffet, il Wi-Fi illimitato, Sky Gold, il parcheggio auto, il Late check-out pomeridiano, con possibilità di sistemazione in Suite, camere Superior o Classic, Family fino a 6 persone, con sconti per bambini e ragazzi.

Scopri di più sulla festa più partecipata della Sardegna.

Cagliari Festa di Sant’Efisio: un percorso affascinante tra fede e folklore.

La prima edizione della festa, riconosciuta “Patrimonio Culturale dell’Umanità” dall’Unesco, si tenne più di 350 anni fa, nel 1655, e da allora le strade del centro città e in particolare la via Roma, si ammantano di un lungo tappeto di petali colorati e si impreziosiscono con le migliaia di uomini e donne che sfilano con indosso gli abiti tradizionali dei rispettivi paesi e che annunciano, con le loro litanie, il passaggio del Santo trainato dal giogo dei buoi e difeso dai miliziani a cavallo.

(Continua a leggere…)

Menu