Pasqua e Pasquetta a Cagliari: i riti della Settimana Santa.

A Cagliari ogni anno si celebra la cerimonia della Santa Pasqua, “Sa Pasca Manna” suggestiva cerimonia di origine spagnola che, fin dal XVI secolo, vede allestite le vie del centro storico e che tutt’ora rappresenta un evento di intenso significato religioso e si articola in una serie di riti, processioni, canti solenni che fanno rivivere i momenti più significativi della Passione del Cristo e la Morte di Gesù.

Canti solenni, pianto e dolore, appassionano fedeli, e turisti per le forti emozioni che riescono a suscitare.  Grazie alla sua celebrazione che si mantiene viva una tradizione secolare, svolta nella parte antica di Cagliari, coinvolgendo i quattro quartieri storici (Castello, Stampace, Marina e Villanova) con le loro chiese. L’origine e la tradizione di alcuni riti fatti durante la settimana Santa, risale al Seicento. Alcune componenti sono per pi antiche: ad esempio l’uso di esporre nelle chiese Is nenniris, i piatti riempiti di bambagia in cui il Mercoledì delle Ceneri sono stati seminati chicchi di grano o legumi, poi lasciati crescere al buio. La loro origine legata al mito fenicio di Adone, che celebrava la morte e la rinascita della vegetazione. Anche l’usanza de Is Allichirongius de Pasca, ossia le pulizie generali della casa effettuate nei giorni precedenti alla Pasqua, costituiscono l’eredità di antichi riti di purificazione. Alcune tradizioni raccontano che durante la Settimana Santa, la gente del popolo praticava Is Ascurtus: risalendo la collina del Buon Cammino, prestava ascolto alle frasi pronunciate dai passanti, le univa e dal senso ottenuto traeva previsioni per il futuro. Come tradizione, usanza fra le donne sospendere il lavoro di filatura, perché tirare un filo di lana era come strappare i capelli a Cristo. Per lo stesso motivo, veniva persino sconsigliato di lavarsi i capelli.

Le celebrazioni hanno inizio il venerdì precedente la Domenica delle Palme, Venerdì di Passione, quando ha luogo la Processione dei Santi Misteri (Is Misterius). Si parte da piazza San Giacomo, dove si trova l’Oratorio del SS. Crocifisso con le sue 7 statue dei Misteri del XVIII secolo. Le statue vengono trasportate in 7 diverse chiese cagliaritane.

A chiusura delle cerimonie quaresimali, il Lunedì di Pasqua a Cagliari si svolge una particolare processione votiva dedicata a Sant’Efisio che costituisce il prologo alla Festa di maggio in onore del Martire Patrono della Sardegna. La processione parte dalla chiesa di Sant’Anna e si conclude nella Piazzetta Sant’Efisio con la benedizione dei buoi che traineranno il cocchio del santo in occasione della festa del santo il primo maggio.

 

Pranzo di Pasqua e Pasquetta al Sardegna Hotel di Cagliari

La nostra proposta prevede l’Aperitivo e il Pranzo di Pasqua e\o Pasquetta, serviti nel nostro Ristorante La Scala, dove potrete gustare le prelibate pietanze mediterranee e locali, preparate dall’Executive Chef Santiago Vasquez e il suo Staff, con servizio al tavolo, riservato per Voi e i Vostri Amici.

Per i vostri BAMBINI è prevista l’AREA KIDS, adiacente il ristorante e visibile dalla sala, dove possono svagarsi, e un Menù a loro dedicato.

Scopri i menù pranzo di Pasqua e Pasquetta del Ristorante La Scala clicca qui.

 

 

 

 

Menu