Cagliari Festa di Sant’Efisio: un percorso affascinante tra fede e folklore.

Il primo maggio di ogni anno Cagliari rinnova il voto a Sant’Efisio, il Santo Martire che, secondo la tradizione, avrebbe salvato la città dalla peste.
Centinaia di migliaia di turisti e fedeli affollano la città spinti dalla fede, incuriositi dal fascino della tradizione o semplicemente per vivere un’emozionante esperienza di viaggio in Sardegna.

La prima edizione della festa, riconosciuta “Patrimonio Culturale dell’Umanità” dall’Unesco, si tenne più di 350 anni fa, nel 1655, e da allora le strade del centro città e in particolare la via Roma, si ammantano di un lungo tappeto di petali colorati e si impreziosiscono con le migliaia di uomini e donne che sfilano con indosso gli abiti tradizionali dei rispettivi paesi e che annunciano, con le loro litanie, il passaggio del Santo trainato dal giogo dei buoi e difeso dai miliziani a cavallo.

A scortare il cocchio del Santo il caratteristico suono delle launeddas, antico strumento a fiato, e l’omaggio delle sirene delle navi attraccate al porto durante il transito nella via Roma.

I riti della festa Sant’Efisio

Il corteo percorre ben 60 km: parte dalla chiesa dedicata al Santo, nel quartiere di Stampace proseguendo per il Largo Carlo Felice e via Roma, attraversando Nora, luogo in cui si presume avvenne il suo martirio, fino a raggiungere Sarroch, dove il simulacro sarà ospitato fino al 3 maggio, data nella quale è previsto il viaggio che lo ricondurrà a Cagliari nella serata del 4 maggio.

I riti si ripetono immutati da secoli: il 30 aprile i membri dell’Arciconfraternita del Gonfalone, associazione ospitata nella Chiesa di Sant’Efisio, danno il via ai preparativi con la vestizione del simulacro: ornato con i gioielli donati dai fedeli come ex voto per grazia ricevuta.

La mattina del primo maggio, il Terzo Guardiano, responsabile dell’Arciconfraternita e Sa Guardianìa deputata a occuparsi delle processioni e delle funzioni del giovedì e del venerdì santo, si recano in Comune dall’Alter Nos, la figura che rappresenta la Municipalità di Cagliari e simboleggia l’ufficialità della riconoscenza al Santo. Tutti insieme raggiungono la chiesetta di via Sant’Efisio e da questo momento si entra nel vivo della festa.

 

Cinque giorni di festa: le tappe della processione di Sant’Efisio

 

La processione religiosa che parte dalla chiesetta di Sant’Efisio viene aperta dalle traccas, i carri trainati dai buoi e ornati di fiori, seguono i gruppi folkloristici dei diversi paesi della Sardegna con indosso abiti e gioielli della tradizione, scortati dai miliziani a cavallo e dai rappresentanti dell’Arciconfraternita del Gonfalone.

La carrozza procede in direzione Giorgino, un piccolo borgo di pescatori, per fermarsi a Villa Ballero per poi raggiungere la strada per Pula passando da Capoterra, dove, nella spiaggia de La Maddalena, troverà i fedeli che lo seguiranno in processione fino alla chiesetta romanica della località “Su Loi”, nelle rovine di Nora, probabile luogo del martirio, dove verrà celebrata la messa.

Nella tarda serata il cocchio raggiungerà Villa d’Orri, residenzanota per aver ospitato illustri personalità storiche tra le quali Carlo Felice di Savoia, dove riceverà la benedizione eucaristica nella cappella dell’incantevole dimora, per poi proseguire fino a Sarroch dove trascorrerà la notte nella chiesa di Santa Vittoria.

Il giorno seguente il corteo arriverà a Villa San Pietro dove verrà celebrata una messa in suo onore. Il corteo procederà infine in direzione Pula, dove sarà accolto festosamente nella chiesetta di San Giovanni Battista.

Il giorno successivo, il 4 maggio, il simulacro intraprenderà il viaggio di ritorno verso Cagliari, dove sarà accolto dai fedeli che lo accompagneranno in processione fino alla chiesetta di Stampace.

 

Ti trovi a Cagliari in occasione di Sant’Efisio?

 

Scopri il menù del pranzo del primo maggio del Ristorante la Scala. Vai al menù, clicca qui!!

 

State cercando un hotel a Cagliari per seguire la Festa di Sant’Efisio?

Se avete deciso di partecipare a tutti i 5 giorni della Festa di Sant’Efisio e state cercando un hotel a Cagliari vi proponiamo il PERNOTTAMENTO al Sardegna Hotel: le nostre vantaggiose tariffe che includono una ricca prima colazione a buffet, il wi-fi illimitato, Sky Gold, il parcheggio auto interno, il Late check-out pomeridiano, con possibilità di sistemazione in Suite, camere Superior o Classic, Family fino a 6 persone, con sconti per bambini e ragazzi.

Menu